news

Spagna - Candide emozioni a Loyola


Situata nella Valle dell'Urola (Paesi Baschi, Spagna), un ambiente idilliaco circondato da montagne, la Basilica del Santuario di Loyola è stata recentemente illuminata in una calda tonalità di bianco da GRIVEN in collaborazione con LAMP Spagna.
 
SANT’IGNAZIO DI LOYOLA
Una delle figure basche più straordinarie della storia, Íñigo López de Loyola (meglio conosciuto come Sant'Ignazio di Loyola), nacque nel 1491 nella sua casa di famiglia ad Azpeitia, nella provincia basca di Guipuzcoa, nel nord della Spagna. Figlio del Signore di Loyola, membro di un'importante famiglia della Biscaglia, Íñigo era solito frequentare la corte reale fin dall'infanzia. Da adulto divenne un personaggio controverso, dedito al gioco d'azzardo, molto irascibile e rissoso. Ufficiale all'età di 30 anni, fu colpito da una palla di cannone, che gli ferì una gamba e ruppe l'altra in occasione di una battaglia per la difesa della fortezza di Pamplona. Durante il lungo processo di guarigione, mentre i dottori gli consigliavano di prepararsi alla morte, si sentì chiamato da Dio dopo aver letto diversi libri sulla vita di Gesù e dei Santi. Dopo la conversione, divenne sacerdote e teologo cattolico e fondò l'ordine religioso della Compagnia di Gesù (I Gesuiti).
 
IL SANTUARIO
La casa natale di Sant'Ignazio risale al periodo feudale. Simile a una fortezza medievale, le sue mura sono spesse quasi due metri e dotate di feritoie proprio come una roccaforte. Nel 1551 i primi gesuiti mostrarono grande interesse per il luogo di nascita di Ignazio. Dopo la canonizzazione di Sant'Ignazio, il 12 marzo 1622, la Compagnia di Gesù promosse la conservazione del sito in cui il suo fondatore visse la propria conversione. Nel 1681, la Società divenne proprietaria della casa e iniziò a costruire, in diversi passaggi, quello che oggi è conosciuto in tutto il mondo come il Santuario di Loyola, tuttora luogo di pellegrinaggio per molti fedeli.
 
LA BASILICA
Progettata dall'architetto italiano Carlo Maria Fontana, la basilica si trova proprio nella parte centrale della facciata principale del Santuario lunga 150 metri. La prima pietra fu posata il 28 marzo 1689 e l'edificio fu poi consacrato il 31 luglio 1738, festa di Sant'Ignazio. L'intera struttura, sulla quale lavorarono oltre 600 muratori nel corso degli anni, era costituita da grossi blocchi di calcare estratti dal vicino monte Izarraitz.
 
Arricchito da colonne, capitelli, e fregi e preceduto da un ampio porticato decorato nel tipico stile barocco churrigueresco, il maestoso ingresso frontale della basilica è coronato da un'imponente cupola alta 65 m con un diametro di 20 m. Le virtù di Fede, Speranza, Religione, Carità, Prudenza, Giustizia, Fortezza e Temperanza sono rappresentate alla base della cupola. Sopra di loro si trovano gli stemmi delle casate di Asburgo e Borbone, che finanziarono la costruzione dell'edificio.
 
ILLUMINAZIONE DELLA BASILICA
Nel 2017 la Compagnia di Gesù era alla ricerca di un nuovo sistema di illuminazione esterno per la basilica di Loyola, in fase di ristrutturazione in vista del 500° anniversario della fondazione dell'ordine dei Gesuiti, che verrà celebrato nel 2021.
 
"Nell'estate del 2017 la Compagnia di Gesù ci ha informato di voler rinnovare l'illuminazione esterna della cupola del Santuario di Loyola. L'illuminazione esitente era molto deteriorata, c'erano problemi di tenuta, le prestazioni delle lampade erano molto carenti a causa del loro deperimento, e il consumo di energia era ovviamente molto alto. Ci siamo quindi immediatamente adoperati per ottenere la documentazione necessaria per realizzare il relativo studio di illuminazione. Una volta in possesso di tutti i documenti richiesti, abbiamo contattato una prestigiosa azienda nel settore dell'illuminazione per esterni. La nostra ditta, Montajes Eléctricos Gau Argi, in qualità di distributore di LAMP LIGHTING, seguendo le istruzioni di Pep Cusido, Direttore commerciale LAMP Spagna, è quindi entrata in contatto con Marcello Balzanelli, Sales Manager della ditta GRIVEN. In pochissimo tempo abbiamo quindi presentato uno studio di illuminazione alla Compagnia di Gesù, che ne è stata entusiasta e ci ha immediatamente confermato di voler procedere con il progetto ", afferma Paulo Azkue, Project Manager della società di installazione Montajes Eléctricos Gau Argi.
 
Il lighting designer di GRIVEN Raffaele Vincelli è quindi stato incaricato dello studio preliminare di illuminazione, che doveva soddisfare alcuni requisiti imprescindibili. Gli apparecchi dovevano infatti rispettare le posizioni di installazione prestabilite, al fine di preservare l'integrità visiva della facciata. Le colonne frontali dovevano essere enfatizzate da fasci di luce verticali in un tono specifico di bianco, mentre la maestosa cupola doveva risaltare attraverso una distribuzione della luce perfettamente uniforme. Inoltre, la lanterna superiore del tetto, un elemento architettonico che fornisce luce naturale nello spazio interno sottostante, insieme ai due campanili laterali doveva distinguersi in una calda tonalità di luce bianca.
 
Dopo aver ottenuto da GRIVEN un rapporto dettagliato con le precise posizioni di tutti gli apparecchi necessari per conseguire il risultato desiderato, Montajes Eléctricos Gau Argi ha presentato lo schema di illuminazione ideato da GRIVEN alla Compagnia di Gesù, ottenendo l'autorizzazione a procedere.
 
Basati sulla stessa tonalità di bianco caldo, gli apparecchi di illuminazione a LED necessari sono stati installati su tre diversi livelli: portico, cupola e lanterna.
 
PORTICO
Alla base delle colonne frontali del portico sono stati installati 12 JADE 16 WW con ottica stretta, in una tonalità di bianco caldo che si abbina perfettamente alla retroilluminazione esistente delle arcate decorative. 2 di questi faretti illuminano l’arcata principale e lo stemma superiore. Questo versatile corpo illuminante con grado di protezione IP66 offre un’ampia gamma di gruppi ottici, che variano da fascio stretto a ellittico largo, unitamente alla massima orientabilità, consentendo di soddisfare le esigenze più specifiche nell’ambito dell’illuminazione architettonica. 
 
CUPOLA
Per ottenere una distribuzione uniforme della luce su tutta la superficie della cupola, una serie di Powershine MK2 S con ottica media o larga sono stati collocati lungo il suo perimetro secondo uno schema di puntamento accuratamente studiato. 4 Powershine MK2 S con ottica larga installati alla base della cupola forniscono un potente fascio di luce sulla sua parte anteriore. 13 Powershine MK2 S con ottica media seguono invece tutto il perimetro della cupola per completarne l'illuminazione. Inoltre, per rifinire i due campanili laterali situati allo stesso livello della cupola, 4 Emerald nella stessa configurazione di colore bianco caldo con ottica extra larga sono stati montati alla loro base.
 
I pinnacoli dei due campanili hanno richiesto 4 Jade 16 con ottica extra-larga ciascuno per risultare completamente illuminati. Inoltre, per completare le parti della cupola rimaste in ombra a causa degli elementi decorativi che la circondano, sono stati utilitizzati altri Jade 16 con ottica stretta.
 
Il risultato finale è davvero sorprendente: la cupola risalta splendidamente nella sua vera essenza, diventando davvero impressionante anche di notte.
 
LANTERNA
Montata sulla sommità della cupola, la piccola lanterna, elemento tipico dell'architettura barocca solitamente destinata ad ammettere la luce verso l'interno, è un elemento che completa armoniosamente la forma della cupola. 6 Jade 16 con ottica stretta sono stati utilizzati per illuminare le sei colonne della lanterna, 6 Jade 16 con ottica extra larga illuminano invece il pinnacolo, mentre 1 altro Jade 16 con ottica stretta è riservato alla croce superiore.
 
Il puntamento accurato dei proiettori scelti conferisce un'incredibile luminosità all'intera architettura, consentendo una sorprendente enfatizzazione dei dettagli architettonici di questa bellissima chiesa, che ora  brilla in uno splendore senza tempo.
 
Prodotti installati:
13 x AL3723A POWERSHINE MK2 S BIANCO CALDO OTTICA MEDIA
  4 x AL3724A POWERSHINE MK2 S BIANCO CALDO OTTICA LARGA
14 x AL4050EWWW JADE 16 CALDO BIANCO CALDO OTTICA EXTRA LARGA
38 x AL4050NAWW JADE 16 BIANCO CALDO OTTICA STRETTA
  4 x AL2543A EMERALD BIANCO CALDO OTTICA MEDIA
  1 x AL1321TELECOMANDO A INFRAROSSI 
 
Crediti:
Contraente: Società di Gesù, Santuario di Loyola
Lighting Design: Raffaele Vincelli, GRIVEN S.r.l.
Società di installazione: MONTAJES ELÉCTRICOS GAU ARGI S, L
Coordinatore del progetto: Paulo Azkue, MONTAJES ELÉCTRICOS GAU ARGI S, L
Distributore: LAMP Spagna
Foto: Aitor Rodríguez, Foto Ángel

Video

archivio