news

Lettonia - Contrasti di luce alla scuola elementare di Riga


Fondata a Riga nel 1911, la scuola elementare Friča Brīvzemnieks è ospitata da un elegante edificio di 4 piani risalente all'inizio del XX secolo. La scuola ha attraversato una serie di eventi nel corso della storia della città che ne hanno condizionato la funzionalità. Infatti, durante la prima e la seconda guerra mondiale l'edificio fu adibito ad ospedale militare e successivamente utilizzato come scuola e centro accoglienza per bambini rifugiati. La scuola elementare tornò regolarmente in funzione dopo la fine di entrambe le guerre, mantenendo lezioni regolari per molti anni anche sotto il dominio russo.
 
In piena attività dopo il ritorno all'indipendenza della Lettonia nel 1994, la scuola ha ricevuto l’attuale denominazione nel 1995. Considerata tra le migliori scuole della Lettonia, oggi offre vari corsi e programmi educativi all’avanguardia, tra cui folclore, ginnastica correttiva, lezioni di arte visiva, canto, danze popolari e molto altro.
 
La scuola elementare Friča Brīvzemnieks si trova all'interno di un edificio Art Nouveau, uno stile architettonico molto popolare all'inizio del XX secolo a Riga. La capitale della Lettonia è infatti rinomata come la città con la più elevata concentrazione di architettura Art Nouveau al mondo. Le principali caratteristiche ricorrenti di questo tipico stile lettone si possono facilmente trovare in molti edifici di questo periodo sparsi in tutta la città.
 
Per quanto riguarda la scuola elementare, le pareti esterne, come al solito realizzate in mattoni rossi, presentano aree dipinte di bianco, che alleggeriscono il layout finale attraverso un piacevole gioco cromatico. Arricchite da elementi decorativi tipici, come fregi, cornici e rilievi basati sullo stesso contrasto di colore bianco-rosso, le pareti di questo imponente edificio acquisiscono un'eleganza indiscutibile.
 
Inoltre, le numerose finestre, torrette e timpani impreziosiscono le facciate della scuola interrompendo la monotonia di questo imponente palazzo, conferendogli un aspetto raffinato. Le torrette laterali, sormontate da un frontone decorativo, presentano un design a gradini che segue la parte inclinata del tetto, che si presta a decorazioni speciali e illuminazione dedicata.
 
Concepito e realizzato dall'azienda lettone LUCIDUS SIA, il progetto illuminotecnico della scuola elementare di Riga mira a valorizzare in una meravigliosa tonalità di bianco caldo i dettagli architettonici tipici dell'edificio evidenziati attraverso un’accurata illuminazione radente. Un gran numero di PARADE D-W-6, 9 e 12 in configurazione bianco caldo sono stati installati sulla facciata dell'edificio in modo da illuminare, dall’alto verso il basso, i diversi tratti architettonici della scuola attraverso selezionate ottiche. Le tre file di finestre sulla facciata principale, le decorazioni e i fregi del tetto, le torrette e il design a gradini, sono splendidamente ravvivati da uno schema di illuminazione a contrasto che, lasciando in ombra aree selezionate, crea un effetto di chiaroscuro inaspettato e allo stesso tempo rivelatore.
 
Studiate per installazioni di illuminazione architettonica in esterni che necessitano di effetti decorativi, d’accento o di wall washing, le barre modulari PARADE D-W-6, 9 e 12 MK3 sono in grado di offrire un’estrema luminosità ed una perfetta uniformità del fascio di luce. Disponibili in entrambe le versioni con luce bianca a temperatura colore calda e fredda e con un'apia scelta di ottiche, dal fascio spot a quello wall wash,  questi versatili moduli lineari sono idonei per applicazioni d'effetto che richiedono un'emissione luminosa performante. Il loro alloggiamento compatto e resistente in alluminio estruso con protezine IP67 li rende adatti per infinite applicazioni d'accento e raffinati effetti d'illuminazione per arredo urbano e paesaggistico.
 
 
Crediti:
Progetto illuminotecnico e installazione: LUCIDUS SIA, Riga

Australia - Il Rockhampton Riverside Precinct prende vita con Griven

Il Rockhampton Riverside Precinct, un’area urbana sulle rive del Fitzroy...
leggi

archivio