news

Francia - KIPSTADIUM: Nuova luce per un laboratorio sportivo sperimentale


Con il Kipstadium, Kipsta, un marchio di proprietà di Decathlon, ha inaugurato una nuova concezione nella pratica degli sport di squadra. Più che un complesso sportivo, Kipstadium è stato pensato da Kipsta come "centro di osservazione dello sportivo", un luogo dove gli atleti professionali e amatoriali possono interagire con il personale Kipsta per ricevere consulenza tecnica o per condividere le loro abitudini ed esigenze. Tutti gli sportivi possono partecipare alla realizzazione e ottimizzazione dei prodotti Kipsta, mentre la rinomata marca sportiva ha l’opportunità di migliorare la qualità delle proprie creazioni, adattandole alle reali esigenze degli utenti finali in base ai loro stessi feedback.

Esteso su oltre 45.000 metri quadrati e dotato di 20 campi coperti e all'aperto oltre a un’area retail di  900 m2, Kipstadium permette agli amanti dello sport di ogni età e capacità di allenarsi in oltre 30 diverse discipline di squadra sette giorni su sette, dalle 10 del mattino fino quasi alla mezzanotte. Hockey, cricket, baseball, football americano, pallamano, pallacanestro, pallavolo, rugby, calcetto e, naturalmente, calcio si possono praticare con l’ausilio di attrezzature di alta qualità su diversi tipi di supporto (legno, PVC, erba sintetica, cemento e sabbia). Numerosi accordi di collaborazione sono già stati siglati con le scuole locali e con le squadre professionistiche e dilettantistiche locali, per consentire a tutti un facile accesso ai servizi del Kipstadium.

Situato nel quartiere dell’Union, al crocevia delle città di Tourcoing, Roubaix e Wattrelos a nord-est di Lille, il Kipstadium è-stato costruito sulle rovine di un sito industriale dismesso, sede della ex Grande Brasserie Moderne (GBM), poi diventato birrificio Terken (famosa fabbrica di birra fondata nel 1920 e chiusa nel 2004), e successivamente trasformata in deposito per autobus. Nel desiderio di rispettare e preservare questo patrimonio, Kipsta ha rinnovato e ristrutturato la vecchia fabbrica pur mantenendo  un forte legame con il passato, conservando inalterato il significato storico e culturale del sito.

Il vero valore della riqualificazione della vecchia fabbrica di birra emerge soprattutto di notte, quando profili e dettagli architettonici vengono valorizzati da colori intensi e vivaci. Il lighting designer Yann Kersalé dello SNAIK Atelier Yann Kersalé Light Art, ha sviluppato una combinazione di colori che enfatizza le diversità strutturali del complesso. Installati dalla società francese di illuminazione Eiffage, 7 POWERSHINE MK2 D RGBW illuminano la parte superiore della torre. Grazie alla sua configurazione a doppio modulo indipendente, POWERSHINE MK2 D consente assoluta libertà nella creazione di effetti di luce e colore convergenti o divergenti su facciate di grandi dimensioni o superfici distanti e di difficile accesso. Caratteristica distintiva di tutto il complesso, la struttura a nido d'ape che sovrasta gran parte dell'edificio è stata illuminata con uno schema dinamico di cambio colore elegantemente profuso da 11 POWERSHINE MK2 S in configurazione RGBW. Per completare il design, 6 EMERALD RGBW sono stati utilizzati per far risaltare le scale esterne.

"Abbiamo scelto POWERSHINE MK2 per questo progetto per la sua potente emissione di luce. I diversi apparecchi installati ci hanno consentito di realizzare un risultato armonioso in termini di flusso luminoso e resa cromatica. Inoltre, la possibilità di regolare individualmente l'orientamento dei moduli LED consente di raggiungere un puntamento ottimale", afferma Nedir Benkhelifa di SNAIK.

Prodotti installati:
7 x Powershine MK2 D RGBW
11 x Powershine MK2 S RGBW
6 x Emerald RGBW

Crediti:
Lighting Design: Atelier Yann Kersalé SNAIK Light Art
Foto: SNAIK Laboratorio Yann Kersalé Light Art
Installazione: Eiffage
Distributore esclusivo Griven per la Francia: Freevox

Vietnam - Effetti speciali per il Nguyen Van Linh Intersection Bridge

Una delle più importanti città commerciali e industriali nel nord del...
leggi

archivio